BENVENUTI NELLO

Studio
CM Callegaro

PEDAGOGISTA CLINICO – NARRATIVA

PEDAGOGIA CLINICA

Per tutte le persone in difficoltà

NARRATIVA

Per adulti e per l’infanzia

Dott. Carlo Matteo Callegaro

IL MIO CREDO

Dott. Carlo Matteo Callegaro

Credo nell’educazione, nella trasformazione e nello sviluppo

Credo che tutte le persone, per quanti disagi vivano, possano crescere

Credo che le difficoltà non siano un incidente, ma un’occasione per cambiare e migliorare

LE MIE AREE DI COMPETENZA

Le competenze che metto a vostra disposizione coprono diversi ambiti.
Ecco quali:

INFANZIA E ADOLESCENZA

Intervento di aiuto nell’ambito
di difficoltà scolastiche,
relazionali e comportamentali

ADULTI

Intervento per fronteggiare
situazioni di difficoltà, stress e
adattamento a nuove
condizioni di vita

GENITORI

Consulenza per sviluppare le
giuste competenze e affrontare le
tante sfide della genitorialità

COPPIA

Consulenza per affrontare le
difficoltà nella relazione di coppia,
o per la gestione della separazione

DICONO DI ME

{

Giuseppe - Professionista di Verona

Sono un giovane libero professionista, innamorato del proprio lavoro, attento, impegnato e con grandi obiettivi. Nonostante dedichi al lavoro buona parte delle mie energie e delle mie risorse, non sono riuscito però, ad arrivare dove vorrei…

Stefano - imprenditore Verona

A causa della crisi degli anni scorsi stavo attraversando un momento di grande difficoltà per la mia azienda e mi sentivo stanchissimo e veramente in difficoltà con me stesso. La paura di non farcela mi attanagliava: avevo paura di non riuscire a pagare i fornitori, di non poter pagare i dipendenti, di non riuscire a concludere i lavori che riuscivamo ad aggiudicarci, in poche parole avevo paura di fallire…

Maura, mamma di Mattia - adolescente Padova

Mattia ha lavorato e sta lavorando bene con Lei, ho la sensazione che tutto il lavoro costruttivo che e´ stato creato, lo possa aiutare a scavare, ricordare, dar voce a ciò che c’è dentro. Questo porta Mattia a radicarsi a terra senza scansare o crear alibi, creando di conseguenza vari sintomi…

Bri, mamma di Lucia 6 anni Verona

Per Lucia sei Carlo della rabbia; io invece ti chiamo Il Pifferaio Magico. Mi e` rimasta molto impressa la prima volta che hai incontrato Lucia, aveva 4 anni e come ti ha visto ti ha seguito, tranquilla. Questa prima impressione e` stata confermata nel tempo…

Stefania, mamma di Luca - adolescente Verona

Luca nacque con un rene solo e da molto piccolo fu sempre sottoposto a svariati controlli ospedalieri che ci procurarono una notevole ansia. Nonostante la sua salute fisica fosse molto buona…

FAQ

Segue anche adulti? Cioè ragazzi/e con età superiore ai 18 anni?

Si, la qualifica di Pedagogista Clinico non identifica una specifica fascia d’età, ma un tipo d’intervento che può essere rivolto a bambini, ragazzi, adulti e anziani.

Se mi rivolgo a un professionista, ammetto di non essere un buon genitore e questo non può abbattermi ancora di più?

Per crescere un bambino serve un villaggio” questo è uno dei miei motti. Non esistono genitori perfetti, ma solo persone che cercano di fare il loro meglio. A volte sbagliano, come sbagliano tutte le persone. L’importante è prendere consapevolezza che c’è sempre tempo per cambiare, che se anche qualcosa non ha funzionato, si può rimediare.
Lasciamo le pagelle di bravo o cattivo genitore ad altri, io incontro persone che hanno fatto solo ciò che in quel momento potevano fare. Si può cambiare sempre, e il primo è più importante passo è chiedere aiuto.

A mio figlio hanno diagnosticato un problema di Disturbo Specifico di Apprendimento, mi hanno detto che non si può guarire, a cosa serve sprecare tempo e soldi in un percorso?

Una cosa è guarire un’altra riuscire a raggiungere una buona qualità di vita nonostante le difficoltà. Il mio lavoro è centrato sull’ampliare le competenze utili a compensare il Disturbo Specifico di Apprendimento. Compensare vuol dire ridurre al minimo tutti gli effetti negativi che si porta con sé questo tipo di problema.

E se non funziona?
Fin dai primi incontri si concordano i possibili e reali risultati attesi. Se questi non arrivano o stentano ad arrivare si cerca di capire assieme la possibile causa. Se il percorso non è adatto o non porta risultati è mia cura informare il cliente e orientarlo verso altri professionisti.
Nel caso servisse, si mette lei in contatto con le insegnanti di mio figlio per concordare le attività?

Se il problema è nell’ambito degli apprendimenti è sempre mia cura incontrare direttamente le insegnanti, per tutte le volte che serve. O vado io a scuola, od organizziamo una video call. Per me il rapporto con gli insegnanti è fondamentale, se non si costruisce una buona relazione i risultati difficilmente ci saranno.

Non posso venire nel suo studio a Peschiera, possiamo fare un incontro in video conferenza?

Certamente, uso le video conferenze da molto tempo e ne conosco le potenzialità. Conosco anche i limiti, per cui se ritenessi che per il tipo di problematica emersa la video conferenza non è lo strumento adeguato, informo il cliente e prendiamo appuntamento presso lo studio.

Se non mi trovo bene, o non vedo risultato, posso interrompere il percorso?

Certamente, il cliente è sempre libero d’interrompere il percorso quando lo ritiene opportuno. La mia porta però rimane sempre aperta, se vorrà tornare in un secondo momento mi troverà sempre disponibile.

Sono così stressato che per assurdo prendermi il tempo per venire da lei, mi aggiunge altro stress. Come posso fare?

Quando si è particolarmente sotto stress ogni impegno aggiuntivo ci sembra un carico troppo importante da sopportare. Ogni percorso è fatto da singoli passi, di singoli incontri. Non guardare troppo avanti, al tempo che servirà per gestire e affrontare al meglio la situazione. Concentrati solo sul singolo passo: il prossimo appuntamento.